Home

Preseleziona la ricerca

Tour tra i musei della Tuscia Romana

Da Trevignano Romano ad Allumiere, passando per Bracciano e Tolfa.
 

 Questo itinerario propone un tour nel ricco patrimonio museale della Tuscia romana. Davvero tutte le curiosità potranno essere soddisfatte in questo itinerario che spazia tra musei archeologici e musei del territorio, fino ad un museo che custodisce traccia di tutto il patrimonio aeronautico italiano. Immancabile, una sosta al Castello Odescalchi  di Bracciano, gioiello architettonico che espone i tesori della famiglia.
  • Artistici - Culturali
  • Archeologici
  • Moto
  • Automobile

immagine della tappa a Trevignano Romano

Immagine di Trevignano Romano

Arrivati in paese consigliamo una visita al Museo civico archeologico che conserva interessanti reperti di epoca etrusca.  Tra gli oggetti esposti, reperti vascolari di bucchero e di bronzo, borchie, fibule e ornamenti d'oro e ambra. Dalle ricche tombe Annesi-Piacentini e dei Flabelli, un grande flabello (ventaglio) bronzeo , finemente decorato e due anforoni elegantemente dipinti di tradizione orientalizzante.
Interessante poi, dopo un caffè nella centrale Piazza Vittorio Emanuele III, la visita alla Rocca degli Orsini eretta intorno al 1200 e poi distrutta nel 1496 da Giovanni, fratello di Cesare Borgia, e della Chiesa di Santa Maria Assunta, costruita nel 1500 sulle fondamenta di un antico edificio sacro in stile gotico.

italiavirtualtour.it consiglia

immagine della tappa c Vigna di Valle (frazione di Bracciano)

Immagine di Vigna di Valle (frazione di Bracciano)

Ci fermiamo per una visita al Museo dell’Aeronautica Militare, sorto nei pressi di uno dei più antichi aeroporti italiani. Il museo custodisce all’interno di quattro hangar  tutta la storia dell’aereonautica sin dagli esordi dei voli militari, per una superficie espositiva di oltre 13.000 metri quadri. Potremo ammirare più di 60 velivoli e una cospicua collezione di motori e cimeli aeronautici di vario genere, divisi in settori tematici.

immagine della tappa d Bracciano

Immagine di Bracciano

Arrivati a Bracciano, raggiungiamo da Via Principe di Napoli, Corso Umberto I. Sulla sinistra, incontriamo la piazza del Comune con la Chiesa della Visitazione  risalente al XVII secolo, il Municipio e la fontana settecentesca.  Proseguendo lungo il corso, raggiungiamo la Chiesa di Santa Maria Novella con il convento che ospita da alcuni anni il Museo Civico con collezioni etrusche, romane e alcuni bei pezzi d’arte, come il gruppo marmoreo Venere e Adone dello scultore manierista Cristoforo Stati. Alla fine del corso incontriamo Piazza Mazzini, sulla quale si staglia imponente il Castello Odescalchi, gioiello di architettura militare del XV secolo  e simbolo della città. Immancabile nella nostra visita, il Castello,  luogo di ricevimenti ma anche museo che, aperto nel 1952 da Livio Odescalchi, custodisce tra le sue sale una ricca collezione di oggetti d’arte raccolta dal principe Baldassarre Odescalchi dalla seconda metà dell’Ottocento.

immagine della tappa e Tolfa

Immagine di Tolfa

Arrivati a Tolfa possiamo dedicarci ad una visita della suggestiva Rocca, costruita prima dell’anno mille  e della Chiesa  annessa. Da via Frangipane, tornando verso il centro, si raggiunge la Chiesa di Sant’Egidio e poi Piazza Matteotti. Sulla via verso Allumiere, raggiungiamo finalmente il Museo Civico Etrusco- Romano che traccia la storia della zona dalla civiltà etrusca fino al medioevo. Il Museo è ospitato presso il santuario di S. Maria della Sughera, un contenitore storico esemplificativo delle vicende del paese, in quanto prodotto e simbolo della ricchezza derivata dall’attività mineraria, nonché teatro dell’eccidio, nel 1799, di cittadini insorti contro l’occupazione francese. La parte più interessante dell’esposizione è quella dedicata all’epoca etrusca, che raccoglie i principali reperti provenienti dalle necropoli della zona.

italiavirtualtour.it consiglia

immagine della tappa c Allumiere

Immagine di Allumiere

Ultima tappa nel comune che prende il nome dalle miniere di allume, i cui minatori ne furono i primi abitanti. Si tratta di  un piccolo borgo che ci accoglie con il suo Fabbricone, una grande casa operaia costruita nel 1500. Proseguendo lungo la via principale, giungiamo nella piazza dove si trova il Municipio e la grande Camera Apostolica. All’interno visitiamo il Museo civico “Klitsche de La Grange” che racconta le trasformazioni dei Monti della Tolfa, dalla preistoria all’età moderna.  Il percorso museale ci consente un viaggio tra le trasformazioni geo - ambientali del comprensorio dei Monti della Tolfa, dalla preistoria all’età moderna, tramite una ricca documentazione archeologica, faunistica, floreale, paleontologica e mineraralogica, con particolare riguardo al tema dello sfruttamento delle risorse minerarie.

Lascia un commento


Notice: Undefined index: displayCookieConsent in /var/www/vhosts/italiavirtualtour.it/httpdocs/inc/footer.php on line 140